Sudenti e Diritti Umani – Scuole aperte sulle città

Vai a Indicazioni Operative, materiali per l’attività

Il progetto 2017-18
Il CIDI di Milano propone,   alle classi delle scuole secondarie  di Milano e della Lombardia  un concorso  per la realizzazione  attraverso i linguaggi espressivi più congeniali al proprio indirizzo di studi e  alle proprie attitudini  (video; fotografia; pittura, grafica , letteratura,   musica, teatro, ecc.) un prodotto  in grado di dare forma al pensiero, alle emozioni e alle considerazioni emersi in un percorso di  documentazione e approfondimento  svolto realizzati nel corso dell’anno  scolastico con i propri  insegnanti su una tematica scelta dal gruppo classe inerente ai Diritti Umani.

La proposta   si caratterizza  per  la possibilità  offerta agli studenti    di presentare al pubblico in una giornata  aperta   alla cittadinanza e alle scuole e  in  uno spazio   cittadino dedicato i prodotti con mostre   fotografiche,  pittoriche  e plastiche;   esecuzioni musicali e teatrali, letture  di poesie, proiezioni videoclip  ecc.  e  di interagire personalmente con i visitatori.

L’impegno del Cidi
Il CIDI Milano  mette in palio 500,00 (cinquecento) Euro  che verranno  assegnati da un’apposita Giuria alle clasi di tre istituti diversi  che avranno realizzato i prodotti e i progetti più significativi  in base a una serie di criteri a cui si rimanda.  Un ulteriore premio di 500,00 (cinquecento) Euro verrà assegnato ad un dei prodotti non selezionati che verrà individuato dagli studenti e dal pubblico mediante votazione online. La giuria segnalerà inoltre con menzioni i lavori ritenuti più significati.

In occasione dell’apertura delle mostre  si svolgerà  inoltre un   seminario  formativo durante il quale  gli insegnanti  potranno confrontarsi con esperti,  docenti universitari ed esponenti della società civile sugli aspetti metodologici  legati all’educazione alla cittadinanza che  dal prossimo anno sarà anche materia dell’esame di stato;

Ai docenti che aderiranno, il CIDI  fornirà  un supporto metodologico nella fase di progettazione con alcuni incontri  collettivi presso la sede del CIDI  e  una consulenza  individualizzata  a richiesta nella fase di realizzazione del prodotto didattico da presentare.

Le origini del progetto
Dalla prima edizione  il CIDI di Milano  ha  collaborato con  il Festival dei Diritti Umani, che si svolge annualmente alla Triennale di Milano,   proponendo alle scuole un  progetto didattico per la realizzazione nelle classi      di un prodotto multimediale che potesse esprimere le riflessioni e le emozioni degli studenti su temi liberamente scelti tra quelli  relativi ai Diritti umani. La proposta del CIDI  ha avuto un notevole successo sia per la  partecipazione di numerose classi e per la qualità dei prodotti realizzati, sia soprattutto per il livello  di coinvolgimento degli studenti nelle tematiche trattate  ottenuto  grazie alla  proposta  centrata  su un compito di realtà che ha  offerto l’occasione per sperimentare in classe  una didattica laboratoriale e per competenze,  ambito sul quale il CIDI   da diverso tempo è impegnato in attività  di formazione  con le scuole e i docenti.
Filmati

Il perché di un nuovo progetto

Il CIDI, seguendo da vicino la realizzazione dei lavori, ha potuto constatare che l’esperienza  nei due anni trascorsi è stata molto significativa sul piano pedagogico e didattico per la varietà di idee, approcci metodologici e organizzativi grazie al  contributo creativo di tutti i docenti che hanno partecipato.
Forte di tali risultati e dell’esperienza acquisita, il CIDI ha voluto riproporre anche per questo anno scolastico  il Progetto dando però ancora maggior risalto  al lavoro delle scuole e al protagonismo degli studenti e aprendo l’iniziativa alla città in un momento diverso  dal Festival nella logica di offrire  più occasioni di riflessione sulla  tematica dei Diritti umani così centrale nella società attuale.

            Piccola-sito Festival dei Diritti Umani – Rete di educazione alla cittadinanza
Seconda Edizione

2-7 Maggio 2017 – Programma Scuola
tutto-lettere-piccolo ……Festival indicazioni operative, materiali per l’attività 2016-17


FILMATI prodotti dalle Scuole Superiori al Festival

1° annualità 2015-2016

2° annualità 2016-2017

 

Invito alle scuole
Lettera di adesione del Dirigente
Protocollo di intesa
INDICAZIONI OPERATIVE e materiali per la progettazione delle attività 2016-17


Cos’ é il Festival

La seconda edizione del Festival dei Diritti Umani si svolgerà presso la Triennale di Milano dal 2 al 7 maggio 2017.

Il Festival è nato lo scorso anno per iniziativa da Reset-Diritti Umani, un’associazione non profit, con lo scopo di offrire a Milano, una metropoli che ha storicamente anticipato le dinamiche sociali e politiche, un’occasione per alzare lo sguardo su realtà lontane e talora vicine in cui sono in questione i Diritti Umani attraverso l’incontro e la discussione con testimoni diretti, protagonisti e conoscitori di quelle realtà, la visione di film e documentari, letture e messe in scena teatrali.

Interlocutori privilegiati del Festival sono gli insegnanti e gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado primo e, da questo anno, anche le classi terze di primo grado dell’area milanese e Lombarda.

L’obiettivo è di offrire ai docenti e agli studenti spunti di valutazione e approfondimento sul tema dei diritti umani e più in generale sulle tematiche di cittadinanza attiva per creare una maggiore consapevolezza negli studenti dei propri diritti e doveri e dell’importanza del proprio ruolo civile.

Comitato di Coordinamento e Direzione del Festival dei Diritti Umani
Paolo Bernasconi, Giancarlo Bosetti, Danilo De Biasio.

Comitato d’Onore del Festival dei Diritti Umani
Giuliano Amato, Bianca Beccalli, Paolo Bernasconi, Marina Calloni, Pierluigi Cerri, Don Luigi Ciotti, Danilo De Biasio, Alessandra Facchi, Silvio Ferrari, Alganesh Fessaha, Marcello Flores, Nilufer Göle, Nouzha Guessous, Mohammed Haddad, Susanna Mantovani, Piergaetano Marchetti, Alberto Melloni, Francesco Micheli, Walter Moro, Olivier Roy, Michele Salvati, Salvatore Veca, Giulio Enea Vigevani, Michael Walzer.
http://festivaldirittiumani.it/

Facebook https://www.facebook.com/FestivalDirittiUmani.it
Twitter  –  @FDUMilano   ioalzolosguardo

Il CIDI di Milano partner ufficiale del “Programma scuola”

Il CIDI di Milano è partner del “Programma scuola” del Festival fin dallo scorso anno poiché ha visto in tale iniziativa una significativa opportunità per gli studenti e i docenti.

Da una parte rendere co-protagonisti gli studenti nel dibattito sulle questioni dei diritti umani  che riguardano la società in cui vivono e quella in cui dovranno operare  da adulti. Un protagonismo realizzato sia attraverso la partecipazione alle giornate del Festival, sia realizzando dei progetti di approfondimento su tali tematiche che esprima il loro pensiero da presentare nei giorni del Festival.

Il Comitato Scientifico del Festival ha individuato questo anno come tematica centrale la “LIBERTÀ DI ESPRESSIONE e di INFORMAZIONE”, questo non toglie che le scuole possano lavorare anche su altre tematiche afferenti allo sviluppo di competenze di cittadinanza attiva come l’emigrazione, la violenza contro le donne, i diritti in generale visto l’interesse che tali problematiche hanno suscitato lo scorso anno.
Contemporaneamente  il CIDI, in quanto associazione professionale, intende favorire un confronto tra gli insegnanti sulle strategie didattiche più efficaci per un approccio innovativo all’educazione alla cittadinanza in una società multiculturale.

La proposta operativa alle scuole

In sintesi il CIDI, nell’ambito del Festival, coinvolge le scuole:

  • nella partecipazione alle giornate della manifestazione di Maggio, collaborando ad organizzare la presenza degli studenti;
  • nella realizzazione con il gruppo classe di un progetto didattico sulle tematiche dei diritti da presentare durante il Festival in forma di video, sostenendo sul piano metodologico il lavoro degli studenti e dei docenti.
  • nella riflessione sulle pratiche didattiche di educazione alla cittadinanza agite nella progettazione, attivando una comunità di pratiche tra i docenti delle scuole che aderiranno mediante la COSTITUZIONE DI UNA RETE SUI DIRITTI UMANI promossa e coordinata dal CIDI di Milano con il compito di:
    1. sostenere una didattica incentrata sullo sviluppo delle competenze di cittadinanza;
    2. aiutare le scuole a progettazione percorsi didattici da inserire nei curricoli;
    3. pubblicizare e diffondere le migliori pratiche;
    4. attivare percorsi di formazione ricerca azione rivolte ai docenti.L’obiettivo del CIDI è di RENDERE STABILE questa modalità di progettazione dei percorsi sui diritti umani facendone un laboratorio per lo sviluppo di COMPETENZE TRASVERSALI DI CITTADINANZA ATTIVA.


Cronoprogramma
di massima da concordare durante il seminario organizzativo con i docenti delle scuole che aderiranno.

Data Azioni
Ottobre/novembre 2016 Presentazione della proposta alle scuole – Seminario organizzativo – Adesione delle scuole interessate e firma dei protocolli di intesa
Dicembre 2016/Gennaio 2017 Seminari di formazioni con gli insegnanti
I settimana di Aprile  2017 (3/4-8/4) Attività di avvio della progettazione nelle classi e supporti tecnici in itinere
III settimana di Aprile 2017
( 18-21/4)
Raccolta richieste di partecipazione alle mattinate dedicate alle scuole
IV settimana di Aprile 2017
( 24-28/4)
Definizione del calendario delle presenze delle classi al Festival

Cosa chiediamo alle scuole

Di aderire alla iniziativa, di costruire un prodotto sui temi dei diritti e di realizzare un breve video di presentazione dell’esperienza didattica di non più di 4 minuti , che potrà essere mostrato in quella occasione.

Di partecipare alle giornate del Festival conducendo le classi della scuola alle varie iniziative programmate sia nelle mattinate dedicate alle scuole sia agli appuntamenti aperti a tutti previsti nelle giornate, indipendentemente dal fatto che abbiano preparato o meno dei progetti.

Di partecipare alle attività formative e di riflessione promosse dal CDI sia con i docenti che attiveranno i progetti per il Festival sia con i docenti comunque interessati alla didattica di educazione alla cittadinanza in servizio nelle scuole che avranno firmato il protocollo di intesa.

Riconoscimento alle scuole e ai docenti

Il CIDI oltre ad assegnare una targa alle prime 15 scuole che aderiranno , metterà in palio un premio di 800,00 (ottocento) Euro per le 3 Istituzioni scolastiche che avranno realizzato i prodotti migliori, inoltre  corrisponderà direttamente  la somma di 300,00 (trecento) Euro, a titolo di compenso forfetario, all’insegnante referente dei primi 15 istituti che avranno aderito all’iniziativa e avranno firmato il protocollo.

Un attestato di partecipazione alle attività formative di supporto che saranno proposte sarà rilasciata ai docenti che saranno presenti.

 

Comments are closed.